Adeguamento tariffe mensa scolastica

mensa

Adeguamento tariffe mensa scolastica

Data di Pubblicazione

17 gennaio 2024

Tipologia

Comunicato stampa

Nuove tariffe per la mensa scolastica a San Martino Buon Albergo, incontro tra genitori, rappresentanti della scuola e amministrazione comunale

Si è svolto giovedì 10 gennaio l’incontro convocato dal Comune di San Martino Buon Albergo per informare nel dettaglio genitori e rappresentanti scolastici in merito alle nuove tariffe per la mensa in vigore con il nuovo anno. Erano presenti il sindaco Giulio Furlani, il vicesindaco Mauro Gaspari, l'assessore al Sociale Daniela Castagna, l’assessore al Bilancio Giuliano Zusi, il presidente ISAC Franco De Santi, il consigliere delegato alla Commissione mensa Vittorio Giramma, il dirigente scolastico Sergio Cavarzere, la rappresentante della Commissione mensa insieme a quattro rappresentanti del Consiglio d'istituto: la presidente Chiara Festi, due rappresentanti delle scuole elementari e un rappresentante per le materne.

Durante l’incontro, che si è svolto in un clima sereno di dialogo e confronto, l’amministrazione ha spiegato le ragioni che hanno portato al ritocco delle tariffe. L’adeguamento è stato richiesto dalla ditta che fornisce il servizio per via dell’aumento dei prezzi legato all’inflazione e, visto il quadro generale dei costi, si è reso necessario applicarlo già a partire dal mese di gennaio, nell’impossibilità di coprire la differenza in altro modo. L’aumento era quindi inevitabile ma, a fronte di una differenza di 50 centesimi in più sulla tariffa standard, sono state mantenute tutte le agevolazioni esistenti come quelle per il secondo e il terzo figlio ed è rimasto invariato il parametro ISEE per accedere alle detrazioni. "Il ritocco delle tariffe - ha sottolineato il sindaco - era purtroppo necessario ma a fronte di un aumento contenuto, si è scelto di non modificare agevolazioni e sconti in favore delle famiglie che hanno più bisogno, confermando anche per il 2024 il cofinanziamento comunale di quasi trecentomila euro su un costo annuo complessivo della mensa di circa settecentomila euro. Crediamo infatti che in un'ottica di comunità sia giusto supportare chi è più fragile”. L’amministrazione ha inoltre ribadito ai genitori l’impegno con la ditta che fornisce i pasti per garantire la qualità e la puntualità del servizio, tanto che l’11 gennaio si è riunita la Commissione mensa per raccogliere osservazioni in merito ed è stato già fissato nei prossimi giorni un incontro con il fornitore.  

Durante l’incontro è stato illustrato anche l'adeguamento del servizio di trasporto scolastico, a cui il Comune partecipa con un contributo di circa duecentocinquantamila euro su un costo complessivo di trecentomila euro per duecentotrenta utenze. 

I rappresentanti del Consiglio d’istituto hanno voluto precisare che la lettera anonima inviata da alcuni genitori in merito alle nuove tariffe non è un’iniziativa ufficiale e non è stata in alcun modo condivisa con il Consiglio, che ne è venuto a conoscenza solo dopo che la missiva è stata inviata e resa pubblica, pochi giorni prima dell’incontro fissato con l’amministrazione. 

 

Ultima modifica: mercoledì, 17 gennaio 2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio !

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri